affitta sale meeting

ricerca avanzata

Il Nostro Cartellone Culturale

Martedì 22 maggio 2018, ore 21.00 Martedì Sera - II serie 2018

UNA NUOVA ITALIA. DALLE ELEZIONI AGLI SCENARI POLITICI ATTUALI

Lunedì 28 maggio 2018, ore 15.00 Caffè Letterari - II serie 2018

RESTO QUI

Martedì 29 maggio 2018, ore 21.00 Martedì Sera - II serie 2018

DIALOGO SULL'IMMIGRAZIONE. TRA FALSI E SCOMODE VERITA'

Mercoledì 30 maggio 2018, ore 10.00 Appuntamenti del mercoledì mattina - II serie 2018

SAPORI, ERBE E AROMI: ECCELLENZE DEL PIEMONTE

Lunedì 4 giugno 2018, ore 15.00 Caffè Letterari - II serie 2018

IL CORPO

Martedì 5 giugno 2018, ore 21.00 Martedì Sera - II serie 2018

HOMO PREMIUM. COME LA TECNOLOGIA CI DIVIDE

Mercoledì 6 giugno 2018, ore 10.00 Appuntamenti del mercoledì mattina - II serie 2018

LE INSIDIE NELLE CARENZE VITAMINICHE: CAUSE, RIPERCUSSIONI E RIMEDI NELL'ADULTO

Martedì 12 giugno 2018, ore 21.00 Martedì Sera - II serie 2018

DA "LA SMORFIA" A TORINO

Mercoledì 13 giugno 2018, ore 10.00 Appuntamenti del mercoledì mattina - II serie 2018

GRAND'ITALIA. PROFILI DI ITALIANI ILLUSTRI DEL '900

Eccezionalmente Martedì 11 ottobre, ore 15

LA PSICOLOGIA DELL'AMORE

I Caffè Letterari - 3° ciclo 2016 

Vera Slepoj, psicologa e psicoterapeuta, inaugurerà il ciclo con la presentazione del libro “La psicologia dell’amore”, edito da Mondadori .  Un viaggio dentro i sentimenti, tra storia, scienza, mitologia (e anche chimica), che trasporta in epoche diverse e attraverso i personaggi più rappresentativi della storia. Da Platone, a Jung, Casanova, Freud, De Sade, per imparare a conoscere i meccanismi profondi del cuore e vivere sentimenti sani. Non esiste un’idea unica, universale di amore - spiega Vera Slepoj - . L’amore e le modalità affettive sono vissute attraverso le dinamiche personali, quindi per ognuno è diverso. L’amore è un processo che riguarda la cultura di appartenenza e i modelli famigliari, in base a queste due variabili ognuno di noi si costruisce un personalissimo modo di vivere le relazioni. Dentro la nostra identità c’è lo schema affettivo a cui apparteniamo. Un saggio che si legge come un romanzo, mantiene scientificità, ma intriga e cattura. Interviene Alberto Sinigaglia.

COLLABORATORI ED ENTI PATROCINANTI