MENU

Centro Congressi UI

Un modello gestionale innovativo capace di rispondere ad ogni esigenza.


Offerta Culturale

EUROPA O NO. Sogno da realizzare o incubo da cui uscire

Incontro con LUIGI ZINGALES

Modera FRANCESCO MANACORDA Vice direttore de La Stampa

Dalla Francia alla Grecia, dalla Finlandia all’Italia, i movimenti contro l’Unione avanzano. In che cosa hanno ragione e dove sbagliano? Un libro agile, una lettura obbligata per chiunque voglia votare in modo informato alle elezioni europee. Come fu per l'Unità d'Italia nell'Ottocento, l’euro e l’unificazione europea sono stati presentati come ideali che non lasciavano spazio a un’analisi economica dei costi e dei benefici. Luigi Zingales sostiene che la realtà è molto più prosaica: questa Europa è un patto faustiano tra Francia e Germania, che vede l’Italia nel ruolo di comprimario e spesso di vittima. Alla visione dell’Europacome fine, Zingales contrappone una visione dell’Europa come mezzo pergarantire la libertà, la pace, e la prosperità economica del continente. E inquesta prospettiva analizza le attuali istituzioni europee, mantenendosi distantedall’europeismo fanatico come dall’antieuropeismo viscerale. Il mercato unicoha beneficiato l'Europa facilitando la libera circolazione delle merci, deicapitali, e delle persone. Qualsiasi passo indietro su questo fronte sarebbe negativo. Ma la concezione centralista di Europa, che vuole imporre normeuguali per tutti da Helsinki a Malta rischia di trasformarsi in uno strumento di oppressione del Nord sul Sud. L’Europa deve rimanere una comunità di stati indipendenti che imparano gli uni dagli altri: non uno stato unitario dove il Nord domina sul Sud. Per l'Italia, l'euro è stato molto utile a contenerel’inflazione e a ridurre in modo consistente gli interessi sul debito pubblico. Mala classe politica ha sprecato i benefici di questa adesione. La nostra crisi strutturale non è colpa dell’euro nè può essere risolta uscendone. L’euro, però, non può stare in piedi, nella forma in cui è stato disegnato. In questo saggio Zingales indica le tre riforme indispensabili per la sopravvivenza della moneta unica e per evitare che l'Italia faccia la fine dell'Argentina, Europa o no.

Scopri questa sala

Sala Giovanni Agnelli

Sala conferenze con una capienza complessiva di 428 posti

Scopri di più


Sempre in questa Sala

Bella impresa!

ORE 18.00 - OPENING PRESENTAZIONE COMICA con Le due e un quarto del teatro Le MusicHall di Torino MADE IN ITALY Le ragazze dell’Ateneo dello Spettacolo, guidate dalle Maestre Grazia...

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche

Bella impresa!

ORE 18.00 - OPENING PRESENTAZIONE COMICA con Le due e un quarto del teatro Le MusicHall di Torino MADE IN ITALY Le ragazze dell’Ateneo dello Spettacolo, guidate dalle Maestre Grazia...

Scopri di più

XXV World Congress & International Postgraduate Course

XXV WORLD CONGRESS & POSTGRADUATE COURSE September 16 @ 8:00 am - September 20 @ 5:00 pm   The 25th Jubilee Postgraduate Course and World Congress of the International Society...

Scopri di più

Sostenibilità e Green Economy - Opportunità di impresa e formazione in tempo di crisi

giovedì In un tempo dettato da difficoltà economiche e desiderio di cambiamento come quello attuale, le aziende cercano sempre più di farsi promotrici di una nuova filosofia di pensiero rivolta...

Scopri di più

GRUPPO AZIMUT

giovedì Sala Giovanni AgnelliViaggio nel nuovo rinascimento finanziario La bussola degli investimentiIn collaborazione con il SOLE 24 ORE

Scopri di più
web site by NET BULL