MENU

Centro Congressi UI

Un modello gestionale innovativo capace di rispondere ad ogni esigenza.


Offerta Culturale

EUROPA O NO. Sogno da realizzare o incubo da cui uscire

Incontro con LUIGI ZINGALES

Modera FRANCESCO MANACORDA Vice direttore de La Stampa

Dalla Francia alla Grecia, dalla Finlandia all’Italia, i movimenti contro l’Unione avanzano. In che cosa hanno ragione e dove sbagliano? Un libro agile, una lettura obbligata per chiunque voglia votare in modo informato alle elezioni europee. Come fu per l'Unità d'Italia nell'Ottocento, l’euro e l’unificazione europea sono stati presentati come ideali che non lasciavano spazio a un’analisi economica dei costi e dei benefici. Luigi Zingales sostiene che la realtà è molto più prosaica: questa Europa è un patto faustiano tra Francia e Germania, che vede l’Italia nel ruolo di comprimario e spesso di vittima. Alla visione dell’Europacome fine, Zingales contrappone una visione dell’Europa come mezzo pergarantire la libertà, la pace, e la prosperità economica del continente. E inquesta prospettiva analizza le attuali istituzioni europee, mantenendosi distantedall’europeismo fanatico come dall’antieuropeismo viscerale. Il mercato unicoha beneficiato l'Europa facilitando la libera circolazione delle merci, deicapitali, e delle persone. Qualsiasi passo indietro su questo fronte sarebbe negativo. Ma la concezione centralista di Europa, che vuole imporre normeuguali per tutti da Helsinki a Malta rischia di trasformarsi in uno strumento di oppressione del Nord sul Sud. L’Europa deve rimanere una comunità di stati indipendenti che imparano gli uni dagli altri: non uno stato unitario dove il Nord domina sul Sud. Per l'Italia, l'euro è stato molto utile a contenerel’inflazione e a ridurre in modo consistente gli interessi sul debito pubblico. Mala classe politica ha sprecato i benefici di questa adesione. La nostra crisi strutturale non è colpa dell’euro nè può essere risolta uscendone. L’euro, però, non può stare in piedi, nella forma in cui è stato disegnato. In questo saggio Zingales indica le tre riforme indispensabili per la sopravvivenza della moneta unica e per evitare che l'Italia faccia la fine dell'Argentina, Europa o no.

Scopri questa sala

Sala Giovanni Agnelli

Sala conferenze con una capienza complessiva: - 410 posti PRE COVID-19 - 198 + 2 persone diversamente abili POST COVID-19

Scopri di più


Sempre in questa Sala

Intelligenza naturale Intelligenza artificiale ... o Idiozia artificiale?

Durante il terzo appuntamento, mercoledì 27 ottobre alle ore 14.00, dal titolo “Intelligenza naturale ed Intelligenza artificiale ... o Idiozia Artificiale ?” parleremo di...

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche

Intelligenza naturale Intelligenza artificiale ... o Idiozia artificiale?

Durante il terzo appuntamento, mercoledì 27 ottobre alle ore 14.00, dal titolo “Intelligenza naturale ed Intelligenza artificiale ... o Idiozia Artificiale ?” parleremo di...

Scopri di più

Leggere non serve a niente. Stimolare la voglia di leggere per allenare creatività e comunicazione

Il secondo appuntamento, martedì 19 ottobre alle ore 14.00, sarà dedicato al progetto di un giovane libraio e ricercatore dalle idee innovative e anticonformiste. Il suo nome è...

Scopri di più

Bastarde di Francia. La figlia del Cardinale

L’ultimo incontro, martedì 16 novembre alle ore 14.00, avrà come protagoniste due donne, scrittrici e autrici del libro “Bastarde di Francia. La figlia del...

Scopri di più

Variazioni Pop. Il lato malinconico di un autore di commedie

Il penultimo appuntamento, martedì 9 novembre alle ore 14.00, lascia spazio all’arte e alla fotografia attraverso un’interessante chiacchierata tra Enrico Vanzina – uomo di...

Scopri di più
web site by NET BULL