MENU

Centro Congressi UI

Un modello gestionale innovativo capace di rispondere ad ogni esigenza.


Offerta Culturale

DA DOMANI MI ALZO TARDI. Il mito di Massimo Troisi

giovedì


Reading di ANNA PAVIGANO, Sceneggiatrice e Scrittrice
Musiche dal vivo eseguite da ALFREDO MORABITO

Questo libro ripercorre la vita personale e artistica di Massimo Troisi. Per fare ciò l’autrice usa un pretesto narrativo e finge che l’attore non sia morto, com’è noto, nel 1994, subito dopo aver finito di girare “Il Postino”, ma abbia scelto invece di ritirarsi a vivere in una misteriosa località di campagna, lontano dai palcoscenici e dalla notorietà, tagliando i ponti con tutto quello che è stato prima, comprese le persone con cui ha condiviso la propria esistenza. Il romanzo comincia nel momento in cui, dopo anni di esilio volontario in cui non si è saputo più nulla di lui ed è stato, in qualche modo, dimenticato, Massimo Troisi decide di tornare alla sua vecchia casa di Roma per riallacciare il filo con il suo passato. Ma non è facile. Non ha voglia di cercare nessuno, lo imbarazza dover spiegare come e perché se n’è andato, come mai è tornato. Nei primi giorni del suo ritorno vive un’esistenza solitaria, finché Gaetano e Anna, il suo amico più caro e la donna con cui ha condiviso anni di lavoro e di amore, lo convincono a ricominciare scrivendo un nuovo film. Per realizzare tale progetto, Anna e Massimo affittano una casa fuori città, dove si trasferiscono insieme. Qui, mentre cercano un’idea per una storia, Massimo scopre che Anna ricorda tutto di lui, molto più di quanto non ricordi egli stesso: la famiglia, gli episodi dell’infanzia in cui lei non c’era, ma che lui le ha raccontato in passato; ricorda il lavoro che hanno fatto insieme e come lo hanno fatto, gli incontri e, soprattutto, ricorda il loro amore. Anna comincia a narrargli ogni cosa , riempiendo i giorni di racconti intensi che portano alla luce non solo gli episodi divertenti e dolorosi della vita che hanno condiviso, ma la personalità, il modo di pensare e anche di far ridere di Massimo. I due ritrovano in questo modo anche il piacere di stare insieme, il loro linguaggio scherzoso, l’allegria e il sentimento che li ha uniti in passato: il loro rapporto sembra ricominciare. Col passare del tempo - un tempo vissuto con pigrizia, alzandosi tardi, stando sveglio fino a notte inoltrata ad ascoltare i racconti che lo riguardano - Massimo si coinvolge e comincia lui stesso a ricordare e a parlare di sé, riuscendo in questo modo a ritrovare il filo della propria esistenza


Anna Pavignano
, piemontese, vive a Roma, dove svolge da anni un’intensa attività di narratrice e sceneggiatrice. Ha scritto con Massimo Troisi tutti i suoi film, da Ricomincio da tre a Il postino, per il quale ha ottenuto una candidatura all’Oscar. Insegna scrittura cinematografica, scrive per la radio e si è dedicata anche alla narrativa per ragazzi.

Scopri questa sala

Sala Giovanni Agnelli

Sala conferenze con una capienza complessiva di 410 posti

Scopri di più


Potrebbero interessarti anche

Le Nanotecnologia: dal laboratorio al mercato

giovedì Le nanotecnologie: dal laboratorio al mercatoDopo anni di studio e incubazione “in laboratorio”, le nanotecnologie stanno entrando sui mercati mondiali e all’interno  del mondo...

Scopri di più

MARTEDI' A TORINO: il racconto di Quirico. Il giornalista all'Unione Industriale.

giovedì Mario Calabresi guiderà il dibattitoDomenico Quirico racconterà la sua avventura e parlerà del futuro del Paese nordafricano martedì prossimo, 6 settembre, in un dibattito pubblico a...

Scopri di più

GRUPPO AZIMUT

giovedì Sala Giovanni AgnelliViaggio nel nuovo rinascimento finanziario La bussola degli investimentiIn collaborazione con il SOLE 24 ORE

Scopri di più

UNIONE INDUSTRIALE TORINO - INAIL

giovedì SCUOLE, GIOVANI E SICUREZZA: indirizzi normativi e pratiche di eccellenza

Scopri di più
web site by NET BULL